Bjúgnakrækir (colui che ruba salsicce) è il nono jólasveinar che arriva in città. Come suggerisce il nome, ruba salsicce dalle fattorie, ma è al contempo rapido e subdolo. Sale fino alle travi dove le salsicce vengono tenute lontane dai gatti e dai cani (ché ovviamente sono interessati anche a loro). Posso solo immaginare la sua faccia compiaciuta mentre mastica il suo bottino.

Mangiano ancora Bjúgu o salsicce in Islanda, ma di solito sono fatte con carne di agnello o carne di cavallo. Sono affumicate (con betulla o cacca di cavallo) e spesso vengono mangiate con patate e besciamella.

Penso che Grýla debba essere troppo occupata a cacciare i bambini dispettosi per nutrire i propri figli. Forse gli jólasveinar non sono dispettosi, sono semplicemente malnutriti.

Il nono era Bjúgnakrækir

Abile e veloce.

Si arrampicò sulle travi

E rubò qualcosa da lì.

Sedette su una trave in cucina

Tra fumo e fuliggine

E mangiò una salsiccia affumicata,

E’ stato molto bello.